Centrotest, l’eccellenza della specializzazione

Il nostro Paese è punteggiato di realtà aziendali che senza fare troppo rumore – proprio come una foresta che cresce – con il loro impegno costante mantengono viva l’eccellenza della professionalità italiana.

Tra queste si può senza alcun dubbio annoverare la Centrotest con sede legale e operativa a Terni.
Fondata nel 1987 dal Cav. Ivano Emili si è affermata leader nel settore dei controlli non distruttivi e dimensionali e dei trattamenti termici localizzati.

La Centrotest vanta tra i suoi partner colossi internazionali come Enel Produzione e ThyssenKrupp che si sono avvalsi della sua professionalità per la verifica dei propri impianti e prodotti.
Si tratta di un’attività che nel tempo ha saputo investire nella ricerca e nelle attrezzature, riuscendo così ad ampliare il proprio mercato e la gamma di servizi offerti, spiegati dettagliatamente nel sito
www.centrotest.com.

Centrotest controlla senza distruggere

La Centrotest svolge attività di controllo non distruttivo sia durante la costruzione degli impianti che nella fase di manutenzione periodica.

Questo servizio non è indicato esclusivamente per impianti termoelettronici e idrici, ma anche per mezzi di sollevamento, per gli impianti siderurgici e meccanici, per l’industria automobilistica, per i recipienti a pressione (PED) e per l’industria aerospaziale.

Le metodologie applicate per i controlli non distruttivi sono tra le più moderne:

  • il controllo radiografico con elevato gradi di affidabilità;
  • il controllo ultrasonoro che è in grado di segnalare con precisione la posizione del difetto all’interno dei materiali;
  • il controllo con liquidi penetranti, l’esame più pratico ed economico per materiali non ferromagnetici;
  • il controllo magnetoscopico, che per permette di trovare difetti in zone difficili da raggiungere senza dover pulire perfettamente il pezzo sottoposto a verifica;
  • tipi di controllo con prove a pressione, dimensionali e ultrasonori spessimetrico.
    Si svolgono, inoltre, altre tipologie di verifica come quello – obbligatorio per legge – sui mezzi di sollevamento, sugli assili ferroviari con controllo ultrasonoro e di apparecchiature a pressione.

Centrotest, nemica della corrosione

Oltre ad occuparsi di trattamenti termici molto richiesti dal settore metallurgico, di prove meccaniche e analisi dei materiali, la Centrotest si distingue per il controllo dello stato di corrosione dei pali della pubblica illuminazione.

Non è raro leggere sui quotidiani la caduta di un lampione. In alcuni casi si tratta di tragedie sfiorati, in altri – purtroppo – si paga l’incuria con perdite di vite umane. Per questo motivo si tratta di procedure molto delicate che comprendono la verifica della parte interrata.

Svolgendo questa attività da oltre 20 anni, la Centrotest ha controllato più di un milione di sostegni.
Le tecniche utilizzate sono principalmente due:

  • metodo della polarizzazione lineare, che grazie all’utilizzo di corrosimetri permette di stabilire il livello di corrosione del palo;
  • metodo spessimetrico, che controlla lo spessore residuo dei pali della pubblica illuminazione.
    Entrambe i metodi consentono il rilascio di una certificazione dell’avvenuto controllo.

Con Centrotest nulla è impossibile e la sicurezza è di casa.

Autore dell'articolo: berna00